Viaggiare | Scoprire e “perdersi” sulla via Francigena

Scoprire e “perdersi” sulla via Francigena

Un viaggio motorio ed interiore senza pari, potendo riscoprire un cammino personale di Fede e luoghi stupendi dall’immenso valore architettonico e culurale.
“Dopo la riscoperta, avvenuta negli anni settanta, del Cammino di Santiago, ci si rese conto che anche in Italia esisteva un simile percorso di pellegrinaggio, la via Francigena. Come era successo per il cammino spagnolo, anche il percorso della Francigena giaceva in parte sotto l’asfalto delle autostrade e delle statali che, col tempo, avevano ricalcato il tracciato di quelle che già erano state le strade principali del Medioevo e dell’età romana”, riporta Wikipedia. .Lazio, Toscana, Marche e Umbria – tra le altre – fanno parte di una serie di percorsi che hanno come fulcro Roma e che assicurano un crescente aumento di interesse ache in termini di risorse e di promozione turistica. Tante le mete di passaggio ma anche di arrivo di molti pellegrin che si possono trovare sul percorso, dove si trovano strutture idonee per l’accoglienza dei pellegrini lungo l’intero tracciato. Nel 2017 le sette regioni italiane interessate dal tracciato hanno firmato un protocollo d’intesa per candidare l’itinerario a patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Rimani Informato sui prezzi

Non riceverai SPAM

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Register New Account
Reset Password
Compare items
  • Total (0)
Compare